Discussion:
Funzione strumentale: la contrattazione c'è o no?
(troppo vecchio per rispondere)
Luca
2004-12-31 15:10:25 UTC
Ho sentito voci discordi sul fatto che l'assegnazione di una funzione
strumentale
andrebbe, da quest'anno, contrattata con il DS anche nella scuola media.
Ciò significherebbe che non c'è più la solita quota fissa lorda
corrispondente ai circa tre milioni di vecchie lire,
ma una cifra contrattata in base alle ore da fare.
In che termini si poteva contrattare?
Vuoi vedere che mi stanno prendendo per il sedere?

Ho accettato non tanto volentieri la funzione per l'informatica. Essa
consiste nella manutenzione
e riparazione di circa 50 computer distribuiti in più plessi nonchè
nell'assistenza ai docenti e
pure all'assistenza in segreteria per aggiornare SISSI in rete.
E' l'ultima volta che accetto un tale incarico soprattutto perchè
si arriva come niente a superare cento ore all'anno e perchè è chiaro
che alla fine la scuola risparmia sulle chiamate del tecnico sfruttando le
mie conoscenze
acquisite lavorando anni addietro come assemblatore per un negozio di
computer.
Arkannen
2004-12-31 17:47:34 UTC
Post by Luca
Ho sentito voci discordi sul fatto che l'assegnazione di una funzione
strumentale
Ma sei un ATA?
Cmq mi pare anche normale che in una scuola un ATA si lamenti per il misero
extra che gli danno per il lavoro che normalmente dovrebbe fare.
Tra l'altro quegli infamoni sfruttano pure le sue competenze.
Quelle acquisite precedentemente in altre esperienze lavorative.
Mica quelle certificate dai titoli presentati.
Quelle certificano e basta.

..
Pierangelo
2004-12-31 18:21:15 UTC
Post by Arkannen
Post by Luca
Ho sentito voci discordi sul fatto che l'assegnazione di una funzione
strumentale
Ma sei un ATA?
Cmq mi pare anche normale che in una scuola un ATA si lamenti per il misero
extra che gli danno per il lavoro che normalmente dovrebbe fare.
Tra l'altro quegli infamoni sfruttano pure le sue competenze.
Quelle acquisite precedentemente in altre esperienze lavorative.
Mica quelle certificate dai titoli presentati.
Quelle certificano e basta.
Ma se ha detto "funzione strumentale" (CCNL 2002-2005 Capo IV DOCENTI art.
30) è chiaro che si tratta di un docente.

Se fosse stato un ATA avrebbe detto "incarico specifico".

Ma, colto dal raptus di parlare male di qualche categoria di persone, sei
purtroppo partito in quarta. Cose che càpitano nel 2004.
Arkannen
2004-12-31 19:34:46 UTC
Post by Pierangelo
Ma se ha detto "funzione strumentale" (CCNL 2002-2005 Capo IV DOCENTI art.
30) è chiaro che si tratta di un docente.
Perchè ha detto funzione strumentale?
Il fatto che ha detto che ripara PC per la scuola lo qualifica come ATA.

..
Luca
2004-12-31 19:22:11 UTC
Post by Arkannen
Post by Luca
Ho sentito voci discordi sul fatto che l'assegnazione di una funzione
strumentale
Ma sei un ATA?
No, sono un docente. Ho lavorato da un amico negoziante quando avevo solo
supplenze e comunque non a tempo fisso.
Dal passaggio di ruolo in poi lavoravo solo sotto le feste quando gli ordini
erano tanti o d'estate.
Ora non più in quanto ha assunto personale fisso a tempo pieno. Assemblo per
conto mio o per gli amici o parenti.
Però non mi potete rispondere in merito alla domanda?
Devo sapere se preparami a litigare col capo.
Pierangelo
2004-12-31 19:26:36 UTC
Post by Luca
Però non mi potete rispondere in merito alla domanda?
Luca, prima del 7.1 non ritorni a scuola. Mo' fammi mangiare il cotechino.
Prometto risposta "in tema" entro domenica sera. Nel frattempo tanti
auguri.
Arkannen
2004-12-31 19:30:55 UTC
Post by Luca
No, sono un docente. Ho lavorato da un amico negoziante quando avevo solo
supplenze e comunque non a tempo fisso.
E se sei un docente perchè fai il lavoro di un ATA?
Qua va a finire che nelle prossime funzioni strumentali ci mettono anche le
pulizie delle scale.
E la cosa bella è che trovano pure chi le fa.

..
Nicola Bortolotti
2004-12-31 20:26:21 UTC
Post by Luca
Ho accettato non tanto volentieri la funzione per l'informatica. Essa
consiste nella manutenzione
e riparazione di circa 50 computer distribuiti in più plessi nonchè
nell'assistenza ai docenti e
pure all'assistenza in segreteria per aggiornare SISSI in rete.
perche' ti butti via?
Hai lavorato nel campo, sai quali
sono i prezzi di mercato di quanto
scrivi, anche defalcando il ricarico
del rivenditore.
Contrattazione o non contrattazione:
perche' ti butti via?
Chi te lo fa fare?
E - in piu' - "non tanto volentieri"?
Ti ricattano? Perche' solo questa
puo' essere la spiegazione...
Luca
2005-01-01 01:11:04 UTC
"Nicola Bortolotti" <***@despammed.com> ha scritto nel messaggio news:***@individual.net...
"Luca" <***@hotmail.com> ha scritto nel messaggio news:cr3q57$6hm$***@news.ngi.it...


perche' ti butti via?
Hai lavorato nel campo, sai quali
sono i prezzi di mercato di quanto
scrivi, anche defalcando il ricarico
del rivenditore.
Contrattazione o non contrattazione:
perche' ti butti via?
Chi te lo fa fare?
E - in piu' - "non tanto volentieri"?
Ti ricattano? Perche' solo questa
puo' essere la spiegazione...

No, non mi ricattano.
Ho solo un mutuo in corso e con lo stipendio normale... capito no?
Cose da mendicanti.
La mia funzione era lo scorso anno l'assistenza ai docenti e la
responsabilità di laboratorio.
Capitava poi di essere chiamato perchè un pc o una stampante non
funzionavano.
Dovevo stabilire se il guasto era tale da chiamare il tecnico esterno o se
la cosa
era risolvibile che so ripristinando il registro o con una reinstallazione
di driver o dell'intero SO.
Il tecnico solito era un autentico imbecille nel ricercare i guasti. Del
tipo che un PC di circa 5 anni con slot AGP
difettoso era irreparabile a meno di trovare da qualche parte una scheda
madre sostitutiva (per pentium II) con promessa
di costi non certo bassi. Il pc venne messo in un armadio come irreparabile.
Di mia iniziativa ho preso una scheda video per slot PCI
da un vecchio computer in disuso e l'ho montata sul PC risolvendo il
problema. Oppure un'altra volta il tipo voleva sostituire un floppy drive
nel quale era rimasta una mascherina di un floppy disk incastrata. In pochi
secondi ho estratto la mascherina con una pinzetta da francobolli.
Oppure chiedere 100 euro più IVA per sostituire un hard disk il cui prezzo
era la metà circa e il lavoro di cinque minuti.
Ho cominciato ad acquistare fiducia da parte del DS per cui mi veniva
chiesto di riparare guasti a PC fuori garanzia.
Veniva fatta passare come "piccola manutenzione ordinaria" al pari, che so,
di una sostituzione di tanica nelle stampanti.
Il tecnico non venne più interpellato.
La cosa non mi costava fatica a parte l'accumulo di ore eccessivo nell'arco
dell'anno.
Quest'anno sono stato pregato in ginocchio di ripropormi come funzione
obiettivo
e ho stupidamente accettato davanti al collegio docenti. E' l'ultima volta.
abba
2005-01-01 03:57:38 UTC
Post by Nicola Bortolotti
perche' ti butti via?
La cosa non mi costava fatica a parte l'accumulo di ore eccessivo nell'arco
dell'anno.
Completa il numero di ore già previsto per la tua funzione, dopo di che,
per quest'anno scolastico, dacci un taglio.
GioiaMia
2005-01-01 19:47:26 UTC
Post by abba
Completa il numero di ore già previsto per la tua funzione, dopo di che,
per quest'anno scolastico, dacci un taglio.
La funzione strumentale non e' una referenza su progetto di
istituto/plesso, quindi non ha un pacchetto di ore prestabilito e
definito a priori. Hai un incarico e per portarlo a termine le ore
possono essere da 1 a 1 miliardo e oltre (ragionando per assurdo...anche
se non cosi' tanto). Per questo a fine anno si relaziona sul progetto in
c.d.d.
GioiaMia
2005-01-01 20:14:23 UTC
Post by Luca
Ho solo un mutuo in corso e con lo stipendio normale... capito no?
Cose da mendicanti.
Non e' da mendicante. Non ti svilire cosi' che non ha senso.
Post by Luca
La mia funzione era lo scorso anno l'assistenza ai docenti e la
responsabilità di laboratorio.
Capitava poi di essere chiamato perchè un pc o una stampante non
funzionavano.
Dovevo stabilire se il guasto era tale da chiamare il tecnico esterno o se
la cosa
era risolvibile che so ripristinando il registro o con una reinstallazione
di driver o dell'intero SO.
Esattamente quello che devi limitarti a fare anche quest'anno, anche
perche' dubito che sulla nomina ufficiale ti sia stato scritto di fare
diversamente dallo scorso anno.
Post by Luca
Il tecnico solito era un autentico imbecille nel ricercare i guasti.[..]
Ho cominciato ad acquistare fiducia da parte del DS per cui mi veniva
chiesto di riparare guasti a PC fuori garanzia.
Veniva fatta passare come "piccola manutenzione ordinaria" al pari, che so,
di una sostituzione di tanica nelle stampanti.
Il tecnico non venne più interpellato.
[...]
Beh, qui hai sbagliato tu. Guarda, te lo dico per esperienza mia
personale:ho fatto come te :-) Da me il tecnico era competente ma
semplicemente limitavo di parecchio le chiamate (chiaramente, in termini
di costi per l'istituto, era positivo e, ancora piu' positivo era il
fatto che il laboratorio riprendeva a funzionare in tempi molto piu' brevi).
Post by Luca
La cosa non mi costava fatica a parte l'accumulo di ore eccessivo nell'arco
dell'anno.
Quest'anno sono stato pregato in ginocchio di ripropormi come funzione
obiettivo
e ho stupidamente accettato davanti al collegio docenti. E' l'ultima volta.
Anche io ho avuto e ho ancora per certi versi il tuo stesso problema:
smanetto un minimo (meno di te poiche' ho conoscenze molto inferiori, ma
sufficienti per sostituire/installare hw e sw o risolvere problemi in
caso di ordinaria amm.ne). Alla fine dello scorso anno mi sono ritrovata
con tante di quelle ore che lo sapevo solo io (avevo una media di 6 ore
a settimana quando non c'erano intoppi o problemi). Quest'anno, ho
cominciato a chiedere pubblicamente con precisione le mie mansioni.
Risposta: sulla nomina c'e' coordinamento e supporto all'attivita' dei
docenti per l'area della multimedialita' (o dicitura similare:non l'ho
sotto mano). Ora, all'atto pratico, dovrebbe - mi e' stato detto -
risolversi in cambi di cartucce quando serve, chiamare il tecnico,
etc..piu' e soprattutto, ovviamente, il supporto alla didattica dei
colleghi in caso di bisogno. Mi e' stato anche detto: se sai fare piu'
di questo, siamo contenti tu lo faccia ma, se questo per te comporta
piu' ore, chiama il tecnico e non farlo tu, perche' comunque non ci e'
possibile riconoscerti concretamente il lavoro extra che fai, che
comunque ci fa comodo - e molto - anche economicamente. Questo, nel
succo, la risposta ufficiale del dirigente.
A questo punto, dico a Luca: attieniti alla nomina, perche' non e'
possibile che ti chiedano di fare della manutenzione a livello tecnico,
poiche' comunque non e' parte del tuo profilo professionale e in nessun
modo possono obbligarti a farlo come funzione strumentale. Arkannen
magari ha modi un po'...spicci, ma nella sostanza ha ragione.
Onestamente, ti dico anche questo: nessuno ha obbligato la scuola a
sottoscrivere l'appalto per la manutenzione con una ditta che manda
tecnici impreparati. Come referente puoi segnalare l'inefficacia degli
interventi tecnici del personale, ma non spetta a te sostituirti ad
esso. Anche se sei capace.
Un'altra cosa: uno dei motivi per i quali ho cominciato a puntare i
piedi, a prescindere dalle ore di impegno e dall'aspetto economico (uno
dei motivi che mi han fatto accettare la nomina era che mi consentiva di
arrotondare facendo qualcosa che mi piace) che la nomina stessa
richiedeva, e' stato perche' mi sono resa conto che la qualita' del mio
insegnamento stava calando. Tempo per studiare e ricercare, per valutare
la modalita' migliore per presentare i percorsi non ce n'era piu' o
comunque non era in quantita' sufficiente per fare bene tutto. Non si
possono fare bene due lavori contemporaneamente e io sono e resto prima
di tutto un'insegnante. E' quello che ho scelto di fare e voglio farlo
al massimo delle mie possilita' e capacita'. Non poteva (e non puo'
anche ora) essere una referenza a prosciugarmi e ad assorbire
completamente o quasi le mie energie. Questo tipo di motivazione non me
l'ha potuta contestare nessuno. Meno che mai il mio ds.

Ciao :-)
ombretta
2004-12-31 21:45:13 UTC
Post by Luca
Ho sentito voci discordi sul fatto che l'assegnazione di una funzione
strumentale
andrebbe, da quest'anno, contrattata con il DS anche nella scuola media.
Ciò significherebbe che non c'è più la solita quota fissa lorda
corrispondente ai circa tre milioni di vecchie lire,
ma una cifra contrattata in base alle ore da fare.
In che termini si poteva contrattare?
Il CCNL del 24/07/03 ha trasformato le F.O. in Funzioni strumentali ed ha
modificato molto la questione dei compensi, che non sono piu' stabiliti dal
contratto, ma: "....i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione
d'istituto." (Art. 30 comma 2 del CCNL) e questo avviene *per tutte le
scuole*.
Ti ricordo che la contrattazione d'Istituto avviene tra DS ed RSU, con la
partecipazione dei sindacati.

Nel mio istituto il Collegio Docenti ha identificato le funzioni strumentali
ed ha anche indicato il carico di lavoro per ognuna di esse in confronto
alle altre, giudicando che siano tutte equivalenti; inoltre naturalmente il
CD ha deciso i criteri di attribuzione delle funzioni ed ha scelto i docenti
cui attribuire le funzioni strumentali. Per questo nella contrattazione
d'istituto le RSU hanno proposto che quando arriveranno i fondi (si sapra'
probabilmente solo ad aprile la cifra esatta, dopo la contrattazione
regionale) essi vengano divisi equamente fra tutti i docenti che sono stati
scelti come funzione strumentale. E' molto probabile che cosi' essi avranno
la solita cifra che tu hai indicato di tre milioni di vecchie lire, ma non
e' ancora certo.

Nel mio istituto (scuola superiore) si e' deciso cosi' per problemi sorti
l'anno scorso e che e' inutile riportare qui, ma ogni scuola e' libera di
decidere come vuole: si sarebbe potuto ipotizzare ad esempio che la tua
funzione strumentale comportasse un carico di lavoro doppio delle altre ed
attribuirti un compenso doppio, riducendo in questo modo i compensi degli
altri.
Ma nella tua scuola come si e' deciso in CD? Perche' se non avete parlato
dei carichi di lavoro tutto e' rimesso alla contrattazione d'istituto,
quindi ti consiglio di prendere informazioni dalle tue RSU. E' anche
importante sapere se l'anno scorso avete usato *tutte* le risorse che vi
sono arrivate in primavera, perche' il comma 4 dello stesso art. 30 dice:
"Le istituzioni scolastiche possono, nel caso in cui non attivino le
funzioni strumentali nell'anno di assegnazione delle relative risorse,
utilizzare le stesse nell'anno scolastico successivo, con la stessa
finalita' ".

Se poi la tua e' una scuola in cui purtroppo il DS riesce a pilotare come
vuole CD e RSU (ne esistono, ahime') dovrai contrattare con lui :-(

Ombretta
abba
2005-01-01 03:57:29 UTC
Post by Luca
In che termini si poteva contrattare?
Ti ha già risposto Ombretta.

Chiedi alla rsu il piano di distribuzione del Fondo d'Istituto (ma...
non é stato mai presentato al Collegio??).
Puoi sapere fin da ora quanto saranno retribuite le funzioni
strumentali (ex funzioni-obiettivo).

Inoltre: se il criterio é stato le ore lavorate, il n. di ore é già stato
fissato anche per la tua funzione, pertanto, saputa la cifra che ti
toccherà, fai presto a capire, dividendola per quel n. di ore già previsto,

quanto stai prendendo per 1 ora di lavoro nella quale fai risparmiare
alla scuola, chessò, 120 euro...
Luca
2005-01-01 08:30:20 UTC
Post by abba
Post by Luca
In che termini si poteva contrattare?
Ti ha già risposto Ombretta.
Chiedi alla rsu il piano di distribuzione del Fondo d'Istituto (ma...
non é stato mai presentato al Collegio??).
Puoi sapere fin da ora quanto saranno retribuite le funzioni
strumentali (ex funzioni-obiettivo).
Inoltre: se il criterio é stato le ore lavorate, il n. di ore é già stato
fissato anche per la tua funzione, pertanto, saputa la cifra che ti
toccherà, fai presto a capire, dividendola per quel n. di ore già previsto,
quanto stai prendendo per 1 ora di lavoro nella quale fai risparmiare
alla scuola, chessò, 120 euro...
Il problema è che all'inizio dell'anno scorso la cifra veniva considerata
forfettaria
per cui pensavo che avrei lavorato 30, 40 o 50 ore al massimo.
Sapevo che la cifra netta si aggirava sui 900 e passa euro.
Ma la cifra rimaneva tale qualunque fosse il numero di ore che avrei fatto.
In una discussione, prima delle vacanze, il Ds mi ha detto che le
ore totali non erano specificate e comunque da contratto la retribuzione
era di 15 euro lordi ossia 9 euro e passa netti all'ora ( una cifra
vergognosa
se penso che un tecnico, oltre alla chiamata di circa 30 euro, chiede 40
euro più IVA orarie ).

Quindi da quanto ho capito la contrattazione non sarebbe tra me e il DS ma
tra RSU e DS. E probabilmente non si contratta la retribuzione oraria ma
solo il monte ore
annuale retribuito obbligatoriamente 9 euro !?
abba
2005-01-01 16:32:39 UTC
Post by Luca
Post by abba
Post by Luca
In che termini si poteva contrattare?
Ti ha già risposto Ombretta.
Chiedi alla rsu il piano di distribuzione del Fondo d'Istituto (ma...
In una discussione, prima delle vacanze, il Ds mi ha detto che le
Lascia perdere il ds, "aggancia" un collega componente della RSU
e fatti dire per filo e per segno come stanno le cose.
Inoltre, farai bene a procurarti una copia del Contratto di Istituto
(quello uscito dalla contrattazione rsu-ds)

Facci sapere.
Ciao.
maestrino
2005-01-01 18:28:05 UTC
Scusa ma ci sono cose che non capisco.
Abbiamo un contratto e credo che tale contratto vada rispettato. Un docente
che svolge attività in orario extrascolastico, nel caso in cui le attività
siano "funzionali all'insegnamento" e quindi non frontali riceve appunto
14.90 euro l'ora.

non credo che tu possa fare riferimento a quanto prende un tecnico esterno.
Intanto perchè non è vero che tutti i tecnici prendono la stessa cifra e poi
perchè il tecnico ha a suo carico tutte le spese inerenti la gestione
dell'attività (denunce, iva, commercialista, inps, inail eccetera eccetera)

In ogni caso se ritieni che sia più conveniente chiedi l'autorizzazione allo
svolgimento della libera professione, apri una partita iva e mettiti a fare
il tecnico.
Post by abba
Post by abba
Post by Luca
In che termini si poteva contrattare?
Ti ha già risposto Ombretta.
Chiedi alla rsu il piano di distribuzione del Fondo d'Istituto (ma...
non é stato mai presentato al Collegio??).
Puoi sapere fin da ora quanto saranno retribuite le funzioni
strumentali (ex funzioni-obiettivo).
Inoltre: se il criterio é stato le ore lavorate, il n. di ore é già stato
fissato anche per la tua funzione, pertanto, saputa la cifra che ti
toccherà, fai presto a capire, dividendola per quel n. di ore già
previsto,
Post by abba
quanto stai prendendo per 1 ora di lavoro nella quale fai risparmiare
alla scuola, chessò, 120 euro...
Il problema è che all'inizio dell'anno scorso la cifra veniva considerata
forfettaria
per cui pensavo che avrei lavorato 30, 40 o 50 ore al massimo.
Sapevo che la cifra netta si aggirava sui 900 e passa euro.
Ma la cifra rimaneva tale qualunque fosse il numero di ore che avrei fatto.
In una discussione, prima delle vacanze, il Ds mi ha detto che le
ore totali non erano specificate e comunque da contratto la retribuzione
era di 15 euro lordi ossia 9 euro e passa netti all'ora ( una cifra
vergognosa
se penso che un tecnico, oltre alla chiamata di circa 30 euro, chiede 40
euro più IVA orarie ).
Quindi da quanto ho capito la contrattazione non sarebbe tra me e il DS ma
tra RSU e DS. E probabilmente non si contratta la retribuzione oraria ma
solo il monte ore
annuale retribuito obbligatoriamente 9 euro !?
Pierangelo
2005-01-01 20:41:35 UTC
Post by Luca
Il problema è che all'inizio dell'anno scorso la cifra veniva considerata
forfettaria
per cui pensavo che avrei lavorato 30, 40 o 50 ore al massimo.
Sapevo che la cifra netta si aggirava sui 900 e passa euro.
Ma la cifra rimaneva tale qualunque fosse il numero di ore che avrei fatto.
In una discussione, prima delle vacanze, il Ds mi ha detto che le
ore totali non erano specificate e comunque da contratto la retribuzione
era di 15 euro lordi ossia 9 euro e passa netti all'ora ( una cifra
vergognosa
se penso che un tecnico, oltre alla chiamata di circa 30 euro, chiede 40
euro più IVA orarie ).
Quindi da quanto ho capito la contrattazione non sarebbe tra me e il DS ma
tra RSU e DS. E probabilmente non si contratta la retribuzione oraria ma
solo il monte ore
annuale retribuito obbligatoriamente 9 euro !?
Eccomi qua. Digerito con difficoltà il cotechino. Buon anno.

Prima cosa sgombriamo il campo da questa idea della contrattazione tra te
e il DS, che qui non siamo nel tuo negozio e il DS non è il tuo cliente. A
malincuore, ti dico che questa volta sono abbastanza d'accordo con
Arkannen. Il contenuto della funzione strumentale che ti hanno cucito
addosso è veramente anomalo e nulla ha a che vedere con quelle cose di cui
si occupano di norma le funzioni strumentali che sono:
1) realizzazione e gestione del POF
2) realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti esterni alla
scuola
[vedi scheda di lettura del CCNL su
http://www.funzioniobiettivo.it/glossadid/CCNL.htm ]

Supponendo che nella tua scuola manchi la figura dell'assistente tecnico o
che non ce ne siano di capaci di gestire dei laboratori di informatica, a
questo punto meglio sarebbe stato inquadrare più nettamente la tua
attività come un'esigenza contingente della scuola e quindi come un
incarico del DS: con un po' di fantasia ti saresti trovato responsabile
della rete d'istituto, sub consegnatario dei laboratori o semplicemente
collaboratore del DS per quell'area specifica. In un certo qual senso
questa impostazione avrebbe aperto uno spiraglio su di una possibile
microcontrattazione tra te ed il DS, dato che il DS ti avrebbe chiesto
quante ore di attività fossero necessarie e tu gli avresti espresso una
tua stima. In tal caso, poi, la tua attività verrebbe retribuita dal fondo
di istituto e nell'ambito della trattativa per il contratto di scuola le
RSU ed il DS giungerebbero ad un accordo sul numero di ore da assegnarti,
da retribuire con il compenso orario che tu hai citato. Dopo di che il
discorso è prendere o lasciare: se ti sta bene svolgi l'attività,
altrimenti di' che non ti senti bene e non ti lasciare impelagare, oppure
dosi il tuo impegno in proporzione del compenso in modo da non svenarti
per quattro soldi.

Avendo invece creato una funzione strumentale in più, lì c'è un fondo
specifico dal quale vengono retribuite tutte le funzioni strumentali. In
sede di trattativa si stabilisce il compenso forfettario che ciascuno deve
percepire. Si può decidere di dividere in parti uguali, oppure,
affidandosi a dei criteri oggettivi quanto arbitrari, si può stabilire che
qualcuno prende di più e qualcuno prende di meno. In quei criteri può come
non può entrare una valutazione dell'impegno espresso come monte ore di
attività, ma alla fine stiamo parlando di una cifra a forfait che se ti
conviene va bene, altrimenti non lo fare e tanti saluti. Il tuo
ragionamento su quanti soldi fai risparmiare all'amministrazione con i
tuoi preziosi servizi non è calzante in quanto i soldi da dare ad un
tecnico esterno verrebbero prelevati da un capitolo di spesa diverso dal
fondo di istituto e dal fondo funzioni strumentali. Anzi, essendo attività
non strettamente legate alla didattica e alla funzione docente, mi
sembrerebbe contabilmente più elegante la soluzione del tecnico esterno.
Heidrun Aschacher
2005-01-01 21:15:43 UTC
... Il contenuto della funzione strumentale che ti hanno cucito
addosso ... nulla ha a che vedere con quelle cose di cui
1) realizzazione e gestione del POF
2) realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti esterni alla
scuola
[vedi scheda di lettura del CCNL su
http://www.funzioniobiettivo.it/glossadid/CCNL.htm ]
Le cose di cui si occupano le funzioni strumentali non sono più
necessariamente quelle che elenchi tu (e la scheda che citi, lo fa
capire).
L'art. 30 supera il concetto del numero obbligato di funzioni, e di
conseguenza anche quello del compenso di ex 3 milioni a funzione.
Ritengo immaginabile l'individuazione di un numero di funzioni di gran
lunga superiore a quello delle ex FO, da affidare ad altrettanti
docenti, naturalmente con compensi differenziati.
BTW: la scheda contiene una inesattezza quando dice: "Resta il vincolo
che gli incarichi di funzione strumentale non possono ... essere
attribuiti ai docenti individuati dal dirigente scolastico come
collaboratori." Continua, invece, la incompatibilità tra compenso di
collaboratore e compenso di FS (due al prezzo di uno).
Heidi